sabato 2 dicembre 2017

Prodotti finiti #12

Preparatevi al più triste post sui terminati mai visto, sia per bruttezza delle foto sia perché la maggior parte di ciò che verrà mostrato tra poco è stato brutalmente cestinato.
 I miseri vuoti che vi mostrerò sono il risultato dello smaltimento estivo. Si, estivo. Cari lettori, ormai sapete perfettamente che il tempismo non è il mio forte.
Il Bagnodoccia Brezza Marina di Brio aveva un profumo fresco divino, proprio come piace a me. A base di aloe vera si è rivelato un ottimo bagnoschiuma che ha fatto il suo dovere lasciando la pelle morbida. Purtroppo la sua fresca profumazione di mare non durava a lungo sulla pelle. Lo riacquisterò? Potrei seriamente farlo, la fragranza mi ha creato dipendenza.
Il mega boccione arancio faceva parte della limited edition Tropical Summer di Cien, questa era la Splash Tangerine Shower Cream. La profumazione, per quanto artificiale, mi piaceva e fortunatamente non mi ha mai stancato (stiamo parlando di 500ml di prodotto). Piacevole anche la consistenza cremosa. Lo riacquisterò? No, anche per via del suo essere in edizione limitata.
L'Acqua Termale di Avene è l'evergreen che non dovrebbe mai mancare. Ottima per rinfrescare il viso, meravigliosa contro le scottature o gli arrossamenti, utile per rendere il trucco viso meno polveroso. La riacquisterò? Certamente.
Passiamo ad un fritto misto di terminati e cestinati. Seguiamo l'ordine dell'orribile foto sopra e vi dico che i primi tre pot sono stati gettati nel cestino.
Il Color Tattoo di Maybelline in Endless Purple è stato da subito un flop. Colorazione stupenda, viola acceso, ma per nulla omogeneo. Ho provato in tutti i modi ma niente. Dopo anni di inutilizzo è arrivata l'ora del cestino. Lo riacquisterò? Assolutamente no.
Cestinata anche la Essence Fix&Matte Translucent Loose Powder semplicemente perché non la utilizzavo praticamente più. A livello opacizzante era ottima però la sentivo pesante sul viso e ho iniziato a preferirle altro. Anche qui, dopo mesi e mesi passati in un cassetto non aveva più senso tenerla. La riacquisterò? No.
Il Catrice Camouflage Cream Concelear ha vissuto momenti di gloria qualche anno fa. Sull'onda dell'entusiasmo decisi di acquistarlo anche io sbagliando completamente colorazione. Sullo scaffale degli 020, c'era anche una colorazione 010, quella che vedete in foto. Questa era troppo troppo chiara, sul viso era impossibile da utilizzare quindi ho provato ad utilizzarla come primer/ombretto in crema ma puntualmente finiva nelle pieghette. Addio. Lo riacquisterò? No e non acquisterei nemmeno la colorazione corretta.
Cestinati anche la Extra Metal Eyepencil di Deborah in quanto completamente secca e la Sephora Nano Eyes in Iced Brown con pigmentazione nulla (qui la trovata insieme ad altri prodotti flop). Le riacquisterò? No.
Terminati invece la Chanel Stylo Yeux Waterproof in Violine e l'Essence Eyeliner Pen. Quest'ultimo mi è piaciuto abbastanza, avrei preferito una punta più sottile ma era bello nero e non ha mai sbavato. Lo riacquisterò? No, sono convinta ci sia di meglio là fuori.
La matita Chanel è invece stata una vera chicca. Di un bel viola acceso, durava perfettamente tutto il giorno applicata a modo di eyeliner senza spostarsi di mezzo millimetro. Una certezza con il caldo e per un makeup a lunga durata. La riacquisterò? Mi è piaciuta tantissimo ma 25€ sono tanti.


Terminate due basi unghie, la prima di Bellaoggi la seconda non ricordo. Buone entrambe, niente da dire. Le riacquisterò? Perché no.
Soliti campioncini di profumo: La Vie Est Belle di Lancome che mi ha lasciata totalmente indifferente, By Invitation di Micheal Bublè che ho cestinato perché troppo dolce e perché non dotato di erogatore spray e Flower By Kenzo che mi ha fatto impazzire  con il suo profumo di rosa e di buono e che potrei acquistare in versione normale.

Terminato anche il post più triste della storia. Cosa avete finito ultimamente (o nel periodo estivo, come volete)? Fatemi sapere tutto nei commenti!






















venerdì 24 novembre 2017

Haul | Beauty Bay, Nabla, Ecco Verde, Loving Eco Bio, Lush, Sephora, Neve

Un post haul il giorno del Black Friday. Che possa essere di spunto o di aiuto a quanti di voi, come la sottoscritta, non avranno paura a tirare fuori la carta di credito questo weekend.
Per dovere di cronaca vi dico che sono acquisti accumulati nell'arco di circa tre mesi, con picchi ad ottobre. 
E sempre per dovere di cronaca vi dico che:
  • su Beauty Bay ci sono sconti del 30%
  • su Sephora si può approffitare di un 15% su tutto e di un 25% sul marchio Sephora
  • su Ecco Verde abbiamo ribassi fino al 40%
  • e sono tantissime le bioprofumerie online che propongono le più svariate offerte (su tutte vi segnalo la Bio Boutique Rosa Canina, il cui bottino vedremo un'altra volta)
Iniziamo però altrimenti non ne usciamo vivi.

BEAUTY BAY

Approfittando di un generoso 20% su tutto il sito, ho acquistato quattro pennelli MorpheM321 Bullet Crease Brush, B18 Deluxe Round Crease Brush, MB16 Chisel Shader Brush e M170 4 Oval Taklon Lip Brush. 
Il bellissimo set di mini liquid lipstick (2,3 g) è di Anastasia Beverly Hills e contiene le tonalità Dazed, Bittersweet e Hudson (queste ultime due uscite in occasione delle vacanze)
La deliziosa pochette oro rosa glitterata è secondo me la parte vincente del mio ordine. Beauty Bay propone diversi set con diversi prodotti sia in formato mini che in full size. Tra le varie proposte, mi sono orientata sul Frozen Reign Take the Crown Collection composta dalla pochette, dagli ombretti Juvia’s Place Eyeshadow Angola e Makeup Geek Eyeshadow Americano, dal mini illuminante Laura Geller Baked Gelato Swirl Highlight Gilded Honey e dal rossetto liquido Dose of Colours Lipstick Mood.
A parte ho acquistato l'ombretto Faux Fur di Makeup Geek.

NABLA
 Durante i saldi estivi, ho approfittato di una promo sul sito Nabla grazie alla quale al raggiungimento di 30€ di spesa si aveva diritti ad un ombretto refill in omaggio tra le colorazioni disponibili. Non è stato difficile arrivare a quella soglia né a scegliere l'omaggio. In foto vedere il Dreamy Matte Liquid Lipstick in Grande Amore, due Creme Shadows in Entropy e Morning Glory e il refill Snowberry. La qualità di tutti i prodotti è, neanche a dirlo, eccellente. Soprattutto con il rossetto liquido mi sto trovando a meraviglia!
E poi lei. Da quando è uscito il comunicato stampa, sapevo che la Dreamy Eyeshadow Palette doveva essere mia. Sto lavorando ad una review con swatches e comparazioni quindi non vorrei dilungarmi troppo. Se vi piacciono però le tonalità proposte e se riuscite a trovarla ancora (sul sito è sold out), dovreste prenderla.

ECCO VERDE

Il motivo principale del mio ordine sullo sconfinato eshop Ecco Verde è il flaconcino fucsia sulla destra, l'Hydro Perform Serum del brand berlinese i+m. Il marchio è molto amato sui blog tedeschi che seguo e, complice uno sconto del 10% sul sito, mi sono tolta qualche altro sfizio.
Troviamo quindi l'olio essenziale di Eucalipto di Biopark Cosmetics, ottimo per quando sono raffreddata, la Yogi Tea Finest Selection da amante del the in tutte le sue declinazioni, una mini taglia dello shampoo Logona Idratante all'Aloe Vera, una mini mini taglia di Pomata allo Zinco di CMD Naturkosmetik da utilizzare in caso di imperfezioni. Ho avuto la possibilità di scegliere due campioncini tra quelli disponibili e mi sono orientata sul fluido modellante per capelli ricci con miele di Maternatura e sulla maschera per capelli lucidante al mirtillo di Alkemilla.

LOVING ECO BIO
Complice una promo del 15% sui prodotti capelli, ho acquistato di Gyada Cosmetics lo Spray Anticrespo e la Mousse Capelli. Stay tuned.
Come sempre la spedizione è stata rapida e mi hanno viziata con tanti bei campioncini contenuti in una bustina scritta mano. Non so voi ma quando vedo coccole di questo tipo nei confronti dei clienti mi sciolgo sempre.

LUSH
Il bottino Lush mi è stato regalato da una cara amica ma ho pensato di mostrarvelo comunque anche perché i prodotti mi stanno piacendo molto. 
Troviamo la maschera fresca per il viso Cleopatra e la maschera Capelli d'Angelo. Con entrambe sto ottenendo degli ottimi risultati. Abbiamo poi un Charity Pot di crema corpo e mani e due saponi in formato mini, Respect your Elders e Outback Mate, che si traducono con profumazioni divine.

SEPHORA

Sono andata a riscuotere il regalo di compleanno 2017 e anche io ho ricevuto due maschere in tessuto, quella viso al loto e quella per occhi al the verde. Devo ancora provare entrambe. 
Plath, facente parte degli Everlasting Liquid Lipstick di Kat Von D, è una delle nuove colorazioni arrivate a settembre. Lo puntavo da tantissimo tempo ma sono rimasta un po' delusa dalla durata che mi aspettavo maggiore. Resta però un colore bellissimo che grida autunno.

NEVE COSMETICS

La nuova collezione Neogothic ha, a mio avviso, dei pezzi davvero meravigliosi ai quali non ho saputo resistere. In bioprofumeria è stato quasi un miracolo aver trovato la Pastello Labbra Mandragora, il Vernissage The Magic Circle e l'ombretto Prophecy. Tre pezzi meravigliosi, soprattutto il gloss. 

Si conclude questa carrellata infinita di acquisti. Ovviamente non mi farò mancare nulla neanche in questo weekend di promozioni e questo si traduce con nuovi post haul in arrivo.

Ma ora ditemi. Acquisterete qualcosa in ambito beauty in occasione del Black Friday? Se si, cosa? Fatemi sapere tutto nei commenti!








domenica 19 novembre 2017

Maternatura Gel Detergente Viso Purificante ai Fiori di Limone | Review

Torniamo a parlare di skincare da queste parti grazie ad un prodotto che negli ultimi mesi mi ha tenuto compagnia quotidianamente, il gel detergente viso purificante ai fiori di limone di Maternatura.
Ho acquistato questo prodotto sulla scia di varie recensioni positive lette sui blog che seguo e la dicitura ai fiori di limone ha influito non poco. Per chi non lo sapesse, tutto ciò che è agrumato cattura prepotentemente la mia attenzione.
Il gel è contenuto all'interno di una confezione rigida alta e snella con una deliziosa etichetta che fornisce tutte le informazioni disponibili. Togliendo il tappino di plastica trasparente, troviamo il comodo dispenser che lascia fuoriuscire sempre la giusta quantità di prodotto. Se proprio vogliamo trovare un difetto alla confezione è il suo non essere trasparente. 
 Ho sempre utilizzato il detergente la sera, dopo essermi struccata il viso. Inumidivo quest'ultimo con l'acqua e con le dita andavo ad applicare il prodotto con delicati movimenti rotatori. Inizialmente trasparente, più massaggiavo, più si creava una sorta di cremina bianca. 
La consistenza è ovviamente in gel, non troppo denso ma nemmeno troppo liquido e trasparente. La profumazione non mi ha delusa, fresca e delicata allo stesso tempo con un retrogusto di limone.
Parliamo ora dell'efficacia del prodotto. L'azienda ce lo presenta come purificante e non potrei che essere più d'accordo. Già durante il massaggio avverto la sensazione di profonda pulizia, conferma che arriva quando, dopo il risciacquo, sul pannetto non trovo residuo alcuno.
La pelle è perfettamente detersa e pulita, fresca e luminosa. Ultimamente ho trovato una skincare davvero bilanciata ed efficace per la mia pelle (il segreto numero uno è sempre la costanza) che beneficia delle pochissime imperfezioni. Sono convinta che l'utilizzo quotidiano di questo detergente abbia contribuito a questo ottimo risultato.
Spesso capita che i prodotti purificanti siano anche un po' troppo aggressivi per la pelle. Sicuramente non definirei aggressivo questo prodotto ma...
Io ho la pelle mista e ho potuto constatare quanto questo prodotto abbia saputo mantenere a bada la produzione di sebo. Allo stesso tempo ma non sempre dopo il suo utilizzo, ho però avvertito una leggera secchezza. Niente pelle che tira, niente arrossamenti, semplicemente tanta voglia di applicare un tonico rinfrescante. C'è da dire che ultimamente la mia pelle necessita di molta più idratazione del solito.
Concludiamo con qualche informazione tecnica prima di un riassunto finale. All'interno della confezione troviamo 100 ml di prodotto per un costo di 9,90€. Va ricordato che stiamo parlando di un prodotto ecobiologico e vegano.

Mi sono trovata molto bene con questo detergente. Nonostante in qualche occasione la pelle risultasse un filo secchina, non ho mai avvertito una sensazione di pulizia simile. 

Conoscete questo prodotto Maternatura? Come vi siete trovate? Quale detergente viso state utilizzando attualmente? Fatemi sapere tutto nei commenti!

domenica 29 ottobre 2017

BECCA X Chrissy Teigen Glow Face Palette | Review

Mi rendo conto che il tempismo non è il mio forte ma in 27 anni di vita ho fatto del "meglio tardi che mai" il mio motto. 
Nel lontano haul di agosto vi avevo mostrato un regalo di compleanno molto gradito, la Glow Face Palette di BECCA X Chrissy Teigen, protagonista della recensione di oggi.  
Partiamo dal packaging di questa palette viso, che viene venduta in un cartoncino quadrato di un bellissimo rose gold dove sul retro sono contenute tutte le informazioni tecniche.
 Il packaging vero e proprio è un piccolo capolavoro. Il rose gold è predominante ma la parte davanti presenta un motivo marble sui toni del rosa pallido e dell'oro. Completano il logo Becca e la firma di Chrissy, una influencer californiana a me onestamente sconosciuta ma molto famosa oltreoceano.
 Ma veniamo ora al contenuto della Glow Face Palette. Aprendo la palette ci troviamo di fronte a quattro polveri: due illuminanti, un blush e un bronzer. Nello specifico abbiamo due Shimmering Skin Perfector Pressed Highlighter in Beach Nectar  (una novità) e in Rose Gold, il Sunlit Bronzer nella nuova tonalità Malibu Soleil e il Luminous Blush nella nuova tonalità Hibiscus Bloom.
All'interno troviamo anche un comodissimo e pratico specchio della grandezza della palette, davvero utile. Il packaging è davvero ben fatto. Oltre ad essere bellissimo esteticamente è molto compatto, solido e lussurioso.
 Quattro polveri dicevamo, tra cui due illuminanti, indubbiamente la specialità della casa. Le due cialde illuminanti sono le più grandi della palette, contenendo 5.1 grammi di prodotto. Il bronzer e il blush hanno invece 2.4 grammi. La cialda Beach Nectar è impreziosita dal logo Becca.
 Le polveri sono tutte fantastiche, senza troppi giri di parole. Sono morbide, sottili e si sfumano benissimo sul viso senza creare chiazze. Pigmentation is real! Sopratutto per il blush e i due illuminanti vi basterà appoggiare il pennello e il gioco è fatto. Il bronzer è comunque dotato di un buon payoff ma è più delicato, fattore che apprezzo moltissimo perchè si evitano macchie di colore sul viso. La durata è molto buona per tutte e quattro le polveri. Su di me, ciò che resiste di più è il blush, perfettamente visibile anche dopo 7 ore, seguito dal bronzer. I due illuminanti tendono a perdere di intensità più passa il tempo ma cinque ore buone le fanno.
Vediamo nel dettaglio le quattro tonalità:
Dal basso verso l'alto Rose Gold Highlighter, Hibiscus Bloom Blush, Malibu Soleil Bronzer e Beach Nectar Highlighter.
L'illuminante Rose Gold è il mio preferito tra i due. Il nome descrive benissimo la tonalità, un oro rosato che sul viso è luce pura. 
Beach Nectar è invece un illuminante più scuro di un bel albicocca dorato. Vedete da voi la pigmentazione di questa cialda, ho fatto una sola passata. E' intenso, su questo non ci sono dubbi, ma non risulta così scuro sugli zigomi. Riesco ad indossarlo con moderazione anche durante l'anno quando la mia carnagione è davvero chiara. Certo, devo andarci piano con il pennello altrimenti si noterebbe troppo. E' però meraviglioso usato come ombretto e come punto luce. 
Hibiscus Bloom è diventato uno dei blush più belli in mio possesso. La base è rosa corallo impreziosito da satinature dorate. Sulle guance l'effetto è a dir poco delizioso, il look risulta immediatamente più fresco. La durata, come vi accennavo sopra, è incredibile. Rimane intenso e luminoso per 7 ore abbonandanti. Consiglio di prelevare pochissimo prodotto per volta perchè la pigmentazione è pazzesca.
Malibu Soleil è stato invece la rivelazione della palette. Solitamente non impazzisco per i bronzer, questo invece con la sua lieva satinatura mi ha immediatamente catturata. Avete presente l'effetto sun kissed skin? La base è calda ma anche in questo caso non ho avuto problemi ad utilizzarlo durante il colorito normale. Si sfuma benissimo e non crea macchie di colore. E' bellissimo anche utilizzato sugli occhi, sia su tutta palpebra che nella piega.

Glow Face è quello che noto quando utilizzo questa palette. Tutte le polveri regalano una luce e una luminosità incredibile al viso, facendo sembrano tutto naturale e mai pacchiano o troppo. Le polveri Becca sanno davvero uniformarsi in modo incredibile.



Chrissy Teigen, che ha scelto le tonalità della palette, è di carnagione medio scura e vi invito a vedere che effetto strabiliante hanno su di lei. Nonostante questo, riesco ad utilizzare benissimo la palette anche io che sono molto chiara. Come vi accennavo, una volta applicate sul viso, le colorazioni non creano stacchi.  
Trovo sia una palette più adatta alla stagione estiva per via delle colorazioni proposte ma mi trovo ad utilizzare costantemente anche in questo periodo il bronzer e l'illuminante Rose Gold.
La BECCA X Chrissy Teigen Glow Face Palette è un'edizione limitata ma la trovate ancora da Sephora (sia online che nei beauty store) al prezzo di 49,90€.
Se siete amanti di prodotti in grado di donare luminosità al viso, io ci farei un pensierino perchè la qualità c'è tutta. 

Conoscevate questa palette? Che rapporto avete con gli illuminanti e con i prodotti in grado di regalare glow al viso? Fatemi sapere tutto nei commenti!

 

 

sabato 21 ottobre 2017

Zaful Wishlist | Fall Sweaters*

Sono una grande amante dell'abbigliamento dei mesi freddi: cardigan, collant, sciarpe e soprattutto maglioni. Ne ho tantissimi, di diverse fantasie e colori ma, ovviamente, non abbastanza.
Il post di oggi è in collaborazione con il sito Zaful e vorrei presentarvi la mia selezione di fall sweaters in linea con i trend autunnali di quest'anno.

Fonte

Uno dei trend più in voga di questa stagione è quello del lace up. Il dettaglio dei lacci mi piace molto sia sulla schiena sia sul davanti. Soprattutto in quest'ultimo caso, trovo che sia molto femminile e sensuale:

Altro trend che apprezzo molto per la sua semplicità è quello del lantern sleeve. Riesco perfettamente ad immaginarmi questo maglioncino con una gonna in simil pelle con linea ad A e un paio di stivaletti con il tacco:

Oversized Lantern Sleeve Sweater - Off-White


I dettagli sulla schiena mi piacciono tanto. Nel mio armadio ho una vasta selezione di maglioni che sul davanti appaiono semplici e a tinta unita ma che poi sulla schiena hanno una decorazione. Trovo delizioso questo maglioncino con la zip posteriore. Inoltre ha un colore, il grigio, estremamente versatile (quanto è semplice abbinare un rossetto quando si è vestiti di grigio?):

Boat Neck Back Zipper Knitted Top - Deep Gray

Prima di chiedervi che cosa ne pensate della mia selezione, vorrei spendere due parole sul sito. Conoscevo lo shop online di nome tramite altri blog e canali youtube stranieri che seguo. In occasione di questo articolo ho aperto il sito e ho sbirciato tra le varie categorie. La navigazione è davvero semplice ed intuitiva. La varietà di articoli, tra abbigliamento e accessori è quasi infinita e i prezzi sono già molto competitivi di base. In aggiunta, gli sconti sono consistenti e frequenti.

Siete anche voi amanti dei maglioni? Cosa ne pensate della mia selezione? Conoscete il sito Zaful? Fatemi sapere tutto nei commenti!

*Il post è in collaborazione con Zaful

domenica 17 settembre 2017

Top 5 Under 5€ | Makeup Edition

Di recente, la bellissima Marta di Caffelatte For Breakfast ha pubblicato un post/video dei suoi dieci prodotti preferiti sotto i 10€.  Su questi lidi, era già apparsa la mia versione dei top ten under ten però, complice la lettura del citato articolo, mi è venuta voglia di cercare nel mio arsenale i migliori prodotti low cost e di ampliare il mio vecchio post. 
Oggi vorrei dunque proporvi la mia versione dei top 5 under 5€, ovvero i migliori cinque prodotti al di sotto dei 5 euro. Sapete una cosa? Non è stato per niente difficile scegliere i prodotti in questione e vi assicuro che tutti e cinque sono formidabili.
Il mio blush preferito in assoluto è Flamingo di Alverde. Nella recensione dedicata l'ho definito il blush perfetto e, ancora oggi, nessuno mi ha rubato il cuore tanto quanto lui (side note: famiglia a parte, loro li amo più di questo blush). Dura tantissimo e dona subito un effetto salute al viso. Insomma, la perfezione a meno di 4 euro (io lo pagai 3,45€). L'unica nota dolente è, come sempre quando si parla di Alverde, la reperibilità.
Uno dei miei rossetti preferiti in assoluto costa circa 4,50€ ed è l'Ultimate Colour 340 Berry Bradshaw di Catrice. Anche per lui ho scritto una recensione apposita (click) che vi riassumo come segue: colore meraviglioso, confortevolezza estrema e ottima durata. Al momento ho solo questa colorazione ma Catrice offre una gamma molto ampia che non escludo di esplorare nel dettaglio.
Devo assolutamente ricordarmi di scrivere una recensione anche per P2 Line + Color Contouring Matte  Eyeshadow nella colorazione 020 Peanut Butter Biscuit, trio che contiene due tra i marroni opachi più belli (si color biscotto, sto parlando proprio di te) che ho. L'eyeliner nero non è nulla di che onestamente ma gli ombretti sono fenomenali e molto utili, essendo due tonalità che aiutano in tutti i tipi di trucco. P2 è finalmente arrivata in Italia e sono più che sicura di avere intravisto anche questo prodotto tra gli scaffali. Io lo acquistai in Germania al costo di 3,65€.
In una classifica di makeup low cost non poteva certo mancare Essence. E infatti gli ultimi due prodotti di cui vorrei parlavi sono il pluricitato Make Me Brow e l'I Love Stage Eyeshadow Base. Il gel per sopracciglia del brand tedesco, è uno di quei prodotti che regolarmente termino e puntualmente riacquisto. Ha uno scovolino dalla dimensione perfetta, riesco a sistemare le mie sopracciglia (folte di natura) senza sporcarmi. E' un prodotto colorato ma non vi basta da solo a riempire i buchetti. E' un portento però nel tenere le sopracciglia a posto e in ordine tutto il giorno. A fine giornata, risultano sempre come appena fatte anche con 30 e passa gradi e un'umidità infernale. Per circa 3,50€ è un must have del mio beauty.
Non ho provato molti primer occhi, solo il Primer Potion di Urban Decay e questo di Essence. Avendo la palpebra oleosa, l'unica cosa che chiedo al primer occhi è di migliorare la tenuta degli ombretti in polvere e di fare si che resistano il più a lungo possibile. Con soli 3,50€ ho ottenuto ciò che chiedevo. Questa è una signora base per gli ombretti. Essendo poi color carne va a cancellare tutte le discromie presenti sulle palpebre e gli ombretti resistono bene per parecchie ore.
Non è necessario spendere cifre astronomiche per avere dei trucchi validi e performanti, a volte bastano meno di cinque euro.
Ma ora ditemi, conoscete ed utilizzate qualche prodotto menzionato in questo post? Quali sono i vostri preferiti low cost? Vi piacerebbe che questa top 5 under 5 diventasse una sorta di rubrica? Fatemi sapere tutto nei commenti!

lunedì 28 agosto 2017

St. Ives Apricot Scrub & Biogei Detox Mask | Review



Si ritorna a parlare di skincare da queste parti, un fronte del mondo beauty che mi appassiona e mi incuriosisce sempre di più. Oggi in particolare vorrei raccontarvi dei prodotti che utilizzo per la pulizia settimanale del viso. Non ho una routine particolarmente complicata, la mia pelle gradisce l’utilizzo di soli due prodotti. Ho notato che ciò che ha fatto e che fa la differenza è la costanza. Dopo questa notizia scioccante, parliamo del famosissimo Apricot Scrub di St. Ives e della Maschera Detox di Biogei (in collaborazione con L’Estetista Cinica).


Un prodotto esfoliante e un prodotto purificante, ecco tutto ciò di cui la mia pelle ha bisogno ogni settimana.


Come suggerisce il nome, l’Apricot Scrub del marchio St. Ives è uno scrub viso all’albicocca, i cui granuli costituiscono parte della componente esfoliante del prodotto uniti ad una parte più cremosa. L’effetto scrubbante è molto buono, direi alto in una scala che comprende basso, medio, alto e molto alto. Dopo essermi inumidita il viso, ne prelevo una piccola quantità e comincio a massaggiarla, evitando il contorno occhi e concentrandomi maggiormente sul mento (mio punto critico), con movimenti circolari senza fare troppa pressione. Lo scrub agisce e lavora bene anche senza utilizzare forza. Una volta risciacquato il tutto, la pelle del viso è al tatto liscia, levigata e leggermente più luminosa. Un enorme punto a favore di questo prodotto è che non lascia la (mia) pelle che tira o arrossata, ricordo però che la mia è mista e non particolarmente sensibile. Anche utilizzandolo due volte a settimana, non noto alcun tipo di problema.

La profumazione di questo scrub non si avvicina, purtroppo, a quella dell’albicocca. Ha un odore di chimico che onestamente non mi turba ma avrei preferito qualcosina di più naturale.  Sulla confezione, un pratico tubetto bianco, viene riportato che il prodotto ha il 100% di esfolianti naturali, che è oil, sulfate e paraben free e dermatologicamente testato. Tuttavia non si tratta di un prodotto dall’inci verde come si può vedere dal suo inci completo. All’interno del tubetto sono contenuti 170g di prodotto, prodotto che non viene venduto fisicamente in Italia. Lo potete trovare su Amazon e il costo si aggira intorno ai 10€. È però facilmente reperibile in Inghilterra e in America ad un prezzo molto competitivo (io lo comprai negli USA a meno di 5$). Una validissima alternativa al St. Ives è lo Scrub Mask Albicocca di Bottega Verde, provato e terminato qualche anno fa. Le differenze sostanziali stanno nel packaging (BV lo propone in un barattolo) e nel livello di esfoliazione. Ricordo che quello del marchio toscano era leggermente più delicato.
L’altro prodotto di cui non posso più fare a meno, è una maschera per il viso. Fortunatamente non soffro di acne o brufoletti, ho però qualche punto nero nella zona del mento e i pori leggermente dilatati ai lati del naso. Fatta questa premessa, le maschere per il viso che utilizzo sempre, sono quelle ad effetto purificante. Quando da OVS mi sono imbattuta nella linea Detox di Biogei tested by l’Estetista Cinica, ho dovuto prendere la maschera.
 

Partiamo dall’aspetto che più amo di questo prodotto, ovvero la sua consistenza. È cremosa sì, ma tendente quasi al gel, estremamente semplice e veloce da applicare. Rimane quasi fresca sul viso, anche trascorsi i 10-15 minuti di posa, la pelle non tira e non sento il bisogno impellente (come succede invece con la maschera all’argilla rosa di Cattier) di rimuoverla. Ah, la profumazione è estremamente delicata, a me ricorda leggermente quella del cubetto di lievito che si scioglie nell’acqua tiepida quando faccio l’impasto delle tigelle (si, sono decisamente disturbata). Il colore di questa maschera vira verso il fango e più a lungo il prodotto è sul viso, più questo diventa trasparente. Io la applico una volta a settimana, spesso dopo lo scrub, e la lascio agire tranquillamente 15 minuti. Una volta trascorso questo arco temporale, risciacquo il tutto con acqua. La pelle è morbidissima e più luminosa. Immediatamente noto che i pori ai lati del naso si sono fatti più piccoli e sono molto meno evidenti (effetto che dura abbastanza nel tempo e che non è immediato e temporaneo) e che la lucidità che, a volte di più e a volte di meno, la mia pelle mista si porta dietro, è sparita (e non compare nel corso della giornata in cui utilizzo la maschera). Quindi effetto sebo normalizzante e astringente davvero ottimo. Per quanto riguarda l’effetto antimpurità non posso gridare al miracolo: i punti neri non scompaiono come per magia, sono però tenuti a bada e soprattutto non noto l’insorgere di nuove imperfezioni. La maschera Detox di Biogei non contiene parabeni, coloranti e oli minerali ed è dermatologicamente testata. I prodotti Biogei tested by l’Estetista Cinica sono reperibili nei negozi OVS. Unica nota dolente è la quantità contenuta nel tubetto, solo 50ml per circa 8€. Diciamo che per rapporto quantità/prezzo si è visto di meglio.
In conclusione. Questa combo di prodotti mi sta piacendo tanto. La pelle ringrazia perché si mantiene morbida e pulita ma, ribadisco, fondamentale è la costanza. Mi è capitato di saltare uno dei due step e la differenza, in peggio, si percepiva.
Conoscevate i prodotti menzionati in questo articolo? Quali sono i passaggi e i prodotti fondamentali della vostra pulizia del viso? Fatemi sapere tutto nei commenti!